Controllo della qualità costruttiva, dalla Svizzera un nuovo strumento operativo

29 ottobre 2018
“Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”. Così recita un diffuso proverbio italiano che, volendo calarlo nel mondo edile, potremmo parafrasare con “tra il progettare e l’abitare, c’è di mezzo la costruzione”. 

Un processo che di per sé sembra logico e lineare: incarico i tecnici, progetto il fabbricato, affido i lavori ad un’impresa costruttrice, finisco i lavori ed infine utilizzo il bene, che purtroppo, non sempre, porta al raggiungimento dello standard atteso in termini di qualità, di comfort, di salvaguardia dell’ambiente…




Il processo di costruzione si compone di molte fasi tra loro interdipendenti dove la realizzazione o meno a regola d’arte di alcune di esse si può ripercuotere sull’intera qualità finale del bene. Qualche esempio? Quante volte sentiamo i nostri vicini parlare o gli odori della loro cucina, quante volte camminando per strada notiamo facciate ricoperte di alghe oppure ci lamentiamo di bollette troppo elevate?

Per il raggiungimento dello standard atteso è necessaria quindi una procedura operativa a supporto del tecnico preposto alla verifica delle lavorazioni in corso, intendiamoci, questa figura può essere un direttore lavori “evoluto” quindi maggiormente sensibile ai temi della qualità e dell’efficienza, il consulente sui prodotti e sistemi che si identifica nella nuova figura del gestore del processo edile. 

Il nuovo prodotto introdotto da Minergie 

L’esperienza elvetica Minergie ha introdotto nel 2018 il Sistema di Qualità Minergie – SQM costruzione. Un prodotto complementare alla certificazione energetica che raccogliere in schede operative di cantiere, l’insieme di verifiche da eseguirsi durante il processo di costruzione per un controllo degli elementi rilevanti per la certificazione Minergie, e non solo. 
Parallelamente agli standard di certificazione Minergie, Minergie-P e Minergie-A, questo prodotto va a coprire una fase scoperta nell’iter di costruzione e certificazione. 




Inoltrata e verificata la richiesta, Minergie predispone ad hoc una raccolta di verifiche sistematiche e specifiche per il progetto. Queste schede diventano poi lo strumento di supporto con cui il responsabile SQM costruzioni (tecnico incaricato direttamente dalla committenza) esegue le opportune verifiche in cantiere per il raggiungimento della qualità attesa. Per programmare le verifiche e i controlli è importante che la richiesta venga fatta prima dell’inizio della costruzione, quando, le eventuali criticità, possono essere risolte al meglio senza aggravi in termini economici, temporali nonché evitare ripercussioni sulla qualità finale.  

A lavori conclusi se la documentazione è corretta e l’edificio rispetta i criteri Minergie, in aggiunta alla certificazione energetica si ottiene l’attestato finale “approvato SQM costruzione”.



Quali i vantaggi per il committente
Con questa procedura il committente “vincola” una figura specifica a compiere determinate verifiche prestabilite da terzi, utili per determinare il corretto avanzamento dei lavori evitando, in parte, il fenomeno “non lo sapevo” e, “se solo ci avessi pensato prima”! 
La richiesta di questa procedura virtuosa è possibile in abbinata ad una pre-certificazione Minergie, e ne semplifica, tra l’altro, l’iter. Infatti grazie ad una maggior consapevolezza sul progetto e sui materiali determinati in fase progettuale si riducono le varianti, i margini di errore ed eventuali modifiche che possono comportare il non rispetto dei requisiti Minergie e quindi l’impossibilità di certificare il manufatto. 
Per concludere possiamo affermare che questo strumento pragmatico è orientato all’innalzamento della qualità costruttiva attraverso una maggior consapevolezza del processo edile, attuabile grazie ad una raccolta di schede e check list di controllo e verifica. 
--- 
Questo articolo è stato scritto in seguito al corso Minergie “Sistema di Qualità Minergie – SQM Costruzione”, organizzato da Minergie Agenzia Svizzera Italiana (www.minergie.ch/it) in collaborazione con Ticino Energia (www.ticinoenergia.ch) . 
Il corso si è svolto a Bellinzona-CH presso lo Stabile amministrativo 3, sede del dipartimento del territorio del Ticino il 24 ottobre 2018 
In questo workshop sono intervenuti: ing. Milton Generelli – Responsabile Centro di certificazione Minergie Canton Ticino | ing. Lara Meazza – Certificatore Centro di certificazione Minergie Canton Ticino










LineaEcoKlima
Geom. Marianna Serra
Esperto CQ | Responsabile SQM costruzione
Ultime News
Volendo identificare tre peculiarità della filiera edile ritroveremmo il flusso di attività...
È iniziata la collaborazione con l’impresa esperta CQ Tadiello Costruzioni Srl per la progettazione ...
Una ricerca effettuata dalla NASA evidenzia come le piante abbiano la capacità di purificare gli...

Forniamo i migliori servizi di consulenza nel settore.
Contatta i nostri esperti per un appuntamento